___________________

   


DICEMBRE

5 dicembre 2012: arriva anche l’ultimo allenamento di atletica…
... mi ha riservato davvero delle belle e inaspettate sorprese!
All’inizio sembrava tutto normale: riscaldamento, serie di 150 metri fuori
(tra il freddo e un po’ di pioggia)… poi, con la scusa di dover fare un po’ di foto per la società,
gli allenatori ci hanno fatto rientrare in palestra prima della fine,
e, dopo qualche minuto di incertezza, tutto quello che allenatori e atleti avevano progettato.
E non riguardava solo me, ma anche Sylvia, la ragazza francese che si è unita al gruppo!
I regali che ci hanno dato in realtà (almeno per me) sono stati solo una piccolissima parte
di quello che ho ricevuto in tutto questo tempo che sono stata qui,
e hanno un valore davvero grande.
Come si può vedere dalle foto, abbiamo ricevuto una targa e una maglietta personalizzata
con il nostro nome!



E poi, in maniera molto “sportiva”, è venuta l’idea di andare a cena tutte insieme:
ed eccoci qui appena dopo aver mangiato… una pizza!

 

1 dicembre 2012: un’intervista...
... all’allenatore della squadra di Softball di qui (
San Lázaro), Ramón,
che mi ha raccontato un po’ la sua storia… ho scoperto delle cose davvero
interessanti, e spero che tra poco le possa rendere accessibili anche online!

 

______________________________________________________________________

NOVEMBRE

Sembrava che il "tempo" si fosse messo nel mezzo come insuperabile ostacolo ma,
proprio verso la fine del mese, ce l'abbiamo fatta!
Ed il gruppo-squadra del SOFTBALL, insieme al Baseball,
ha RIPRESO gli allenamenti!
Ed io con loro...

______________________________________________________________________

OTTOBRE

26 ottobre 2012:
OVIEDO, assegnazione dei premi “Príncipe de Asturias”

… con molti personaggi, provenienti da tutto il mondo!
Tra questi, anche i popolari calciatori Xavi (Barça) e Casillas (Real Madrid)

    

poi, "ovviamente", anche il Príncipe Felipe con la moglie Leticia e la madre... la Reina Sofía!
Siamo riusciti solo ad intravederli, mentre passavano in un corteo di auto
verso lo splendido Teatro CAMPOAMOR,
sede della premiazione, ma non ho avuto davvero avuto modo di fotografarli…
Le loro auto sono passate in mezzo a un “corridoio” formato
da rappresentanti molto folkloristici di città e paesini delle Asturias…

Quando già cominciava a fare buio, gli invitati e i premiati
si sono spostati al lussuoso Hotel “La Reconquista" dove comunque da lontano
ci hanno raggiunto i loro saluti...

Ma la cosa che forse mi ha colpito di più, oltre al fatto comunque di essere nel bel mezzo
di una delle manifestazioni più importanti della Comunidad Autónoma in cui vivo,
è stato il vedere la presenza delle contestazioni (anche se pacifiche)
da parte di un gruppo di minatori, evidentemente di tendenze più repubblicane
(la bandiera che qualcuno tiene in mano è la bandiera della Repubblica Spagnola).
In questa foto

il grappolo di manifestanti è stato fermato dalla polizia
proprio mentre si dirigeva verso Teatro Campoamor…


Nella piazza quasi piena di gente, c’era anche lo spazio per professori aderenti
alla protesta che ha avuto l’apice la scorsa settimana.



Ma tutto ha mantenuto misure e limiti ampiamente nei termini di civiltà e rispetto
e, in un certo senso, mi ha riportato alla mente lo stesso Casillas ed i suoi gesti di "sportività",
come quello contro la stessa "nostra" Italia nella finale europea
o come quello nella Finale del Mondiale del 2010, con la "fidanzata" giornalista...

anche se non proprio con "baci", comunque con non moltissimo,
potremmo veramente contribuire un po' tutti  a stare un po' meglio!!!



 

 

E’ già un mese e un giorno che siamo qui in Spagna…
E, nel caso qualcuno se ne fosse scordato, ecco la caratteristica data "che cambia"
del Parque San Francisco (Oviedo) a ricordarcelo…

    

______________________________________________________________________

10 settembre 2012: la partenza!

Finalmente il giorno tanto atteso è arrivato: si parte per la Spagna... per le Asturias!
Il volo, con scalo al gigantesco aeroporto di Madrid Barajas, ci ha portato un evento casuale molto piacevole: abbiamo incontrato due nostre “colleghe” dirette a “A Coruña” con il Comenius,
che avevamo conosciuto all’incontro di Roma del 14 giugno!

Ma non c’è tempo per troppe chiacchiere: dobbiamo partire…
e, una volta ripreso l’aereo diretto a Avilés, dopo circa un’ora e un quarto di viaggio,
ecco che dal finestrino appare la verdeggiante vegetazione che caratterizza tutta la regione…

E poi… arrivate! E subito la prima foto con le nostre corrispondenti spagnole…

  

 

11 settembre 2012:
primo giorno in Spagna e… prima “gita” alla vicina Oviedo…
Tra i suoi palazzi e le sue chiese in stile gotico, alle sue sculture decisamente più moderne…


E al parco !!!

   


E una delle cose più piacevoli è stato il pranzo in un locale molto tipico, a base di:
-pollo fritto;
-croquetas (crocchette fritte fatte con pan grattato, farina, burro, latte, prosciutto, sale e uova);
-lacón (prosciutto cotto e fritto con paprica servito con patate lesse);
-embutidos (insaccati con formaggio, chorizo, prosciutto crudo e cecina, cioè carne secca affumicata).

Ma qui, un po’ da tutte le parti, si trovano sempre delle sidrerie,

come dei bar specializzati nel servire la sidra, appunto,
che sarebbe una bevanda alcolica con succo di mele.

E il modo di versare il liquido da parte dei camerieri è quasi un piccolo spettacolo…

 

14 settembre 2012:

comincia la festa di San Mateo a Oviedo…

…e noi andiamo al concerto di un popolare cantante spagnolo,
proveniente proprio dalle Asturias: Melendi!
Tra la tantissima gente che c’era per le strade della città
(la maggior parte intenta a bere o a portare bevande alcoliche),
per fortuna abbiamo avuto modo di farci una foto con Woody Allen!

    

Alla fine della serata e del concerto, eravamo così: sorridenti e molto stile “squadra”…

ma questa passeggiata penso che abbia impressionato un po’ tutte noi, per quello che abbiamo visto
di diverso (o di uguale) e per quello che abbiamo provato…
Io, ad esempio, sono rimasta molto sorpresa di aver conosciuto da vicino un fenomeno del quale non
avevo tanto sentito parlare prima, e che si dice sia molto diffuso qui in Spagna, tra i giovani: il botellón.

Vedere ragazzi più o meno come me andare in giro con queste borse di plastica colme di bottiglie
di non so bene cosa, è stato per me una cosa molto strana… e se da una parte ero stupita in negativo
per la grande quantità delle persone che giravano con queste borse, dall’altra parte ho avuto
la sensazione di avere assunto un po’ più di consapevolezza di quello che succede realmente qui,
perché dal vivo fa tutto un altro effetto rispetto ad aver sentito vagamente qualche parola.
E questo, solo con una semplice e tranquilla giratina la sera…



15 settembre 2012

E il concerto di Melendi??? Ecco qui cosa riporta il giornale di oggi…
è stato davvero un grande successo!


21 settembre

Il GRANDE CONCERTO di San MATTEO...

 


…con il gruppo di "Maldita Nerea" , che a me è piaciuto veramente tanto!
Anche stavolta, per raggiungere Oviedo, abbiamo preso l’autobus.
La distanza Posada-Oviedo è più o meno come quella Sesto-Firenze, ma il tragitto è tutta un’altra cosa: innanzitutto, per la strada c’è molto meno traffico, e non solo per questo spostarsi con un mezzo pubblico è una vera comodità: il servizio è davvero efficiente.
Infatti, i veicoli sono sempre puliti, spaziosi, e poco affollati… è una cosa importante, perché anche se collega città di pochi abitanti, funziona molto bene.

Da San Matteo a ... San Giacomo! Verso Compostela

Ma il percorso, la strada più famosa, è quella del cammino verso Santiago de Compostela,
segnalato per le strade di Oviedo con questo simbolo…

 

Il ristorante nella botte...

27 settembre 2012: ad Avilés con la professoressa Tiano!


Un pomeriggio nella vicina Avilés (mezz’ora di mio “adorato” autobus!), per passare un po’ di tempo
con la professoressa Tiano, approfittando per fare un’altra abbuffata da Tierra Astur!

    

Ne approfitto per mostrare anche i nostri “postres” preferiti:
- la Tarta de la Abuela (già, proprio la torta della nonna!), molto diversa da quella che siamo abituati a conoscere;

 

-frixuelos (crepes) con panna e cioccolato… a me viene l'acquolina in bocca solo a (ri)vederle in foto!!!

 


28 settembre 2012:
l’ultimo giorno in Spagna di Clarissa…
Per salutarla siamo andate tutte,
italiane, spagnole e qualche loro amica
a mangiare una pizza (!)
a Oviedo…
Purtroppo non ero molto “ispirata” a fare foto,
e quindi non ho potuto immortalare la bella tavolata
che avevamo creato con la nostra presenza…
Ma questo rimarrà sempre nella mia mente.



Così come quel pomeriggio in cui Clarissa ed io
ci siamo “lanciate” sui giochini da bambini sotto casa…

 

 

30 settembre:
"Pranzettino" da Marta e Martina a base di pizza e... tiramisù!